Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Federconsumatori Emilia-Romagna muove delle critiche all'iniziativa di Hera per la costituzione di un Fondo fughe acqua che assicuri gli utenti contro le perdite occulte nelle reti private. Oltre allo scarso coinvolgimento delle associazioni dei consumatori, Federconsumatori punta il dito sulle condizioni poco favorevoli per gli utenti, in particolare sull’automatico addebito di 15 euro a tutti gli utenti che non provvedono a dichiarare il proprio dissenso dall’iniziativa. Sull’argomento l’AEEGSI non si è ancora espressa, ma in passato l’Autorità di vigilanza dei servizi idrici dell’Emilia Romagna aveva più volte affrontato il tema.

http://www.federconsumatori.it/default.asp

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Farà sicuramente discutere l’ennesimo caso di un utente moroso al quale hanno chiuso il rubinetto dell’acqua. Questa volta è accaduto in Sardegna, dove il Tribunale di Cagliari dà ragione ad Abbanoa sulla vicenda di un utente che aveva fatto ricorso contro la chiusura della fornitura d'acqua. Per otto anni di mancati pagamenti aveva maturato un debito di quasi settemila euro. La società ricorda che "lo slaccio è un atto dovuto di fronte a utenze gravemente morose da diversi anni nel rispetto della stragrande maggioranza dei clienti che regolarmente pagano il servizio erogato. E' comunque l'estrema ratio alla quale si arriva dopo una procedura fatta di accertamenti, avvisi e solleciti. Per contro - spiega ancora il gestore - a chi vuole pagare il consumo effettuato, Abbanoa garantisce innumerevoli soluzioni: dalle tariffe agevolate per le utenze a basso reddito a lunghissimi piani di rateizzazione, come pure la procedura di conciliazione paritetica con le associazioni dei consumatori per i casi più controversi".

http://www.abbanoa.it/notizie/-/asset_publisher/vhxtduuto1rF/content/ordinanza-del-tribunale-utenze-morose-slaccio-legittimo-24-7-2014-?redirect=http%3A%2F%2Fwww.abbanoa.it%2Fnotizie%3Fp_p_id%3D101_INSTANCE_vhxtduuto1rF%26p_p_lifecycle%3D0%26p_p_state%3Dnormal%26p_p_mode%3Dview%26p_p_col_id%3Dcolumn-2%26p_p_col_pos%3D1%26p_p_col_count%3D2

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sul Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea per gli appalti pubblici sono stati pubblicati i bandi relativi ai lavori previsti nell’ambito del “Grande progetto Risanamento ambientale corpi idrici superficiali della Provincia di Salerno” per un valore complessivo di 24,6 milioni euro.

http://grandeprogettodifesalitorale.provincia.salerno.it/

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Una recente analisi pubblicata da Ref Ricerche dal titolo “Investimenti 2014-2017: in Europa si investe tre volte tanto” fa una fotografia su 35 PEF per quanto riguarda lo stato degli investimenti  nel settore idrico.

http://www.refricerche.it/it/promo/laboratorio-annuncio/

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il riutilizzo della risorsa acqua viene giustamente considerato dalla Commissione europea di basilare importanza. Per tale motivo viene avviata, fino al 7 novembre, un’indagine on-line su potenzialità, ostacoli e misure necessarie per incoraggiare l'impiego di acque reflue trattate. L'appello a partecipare per definire eventuali regole e conoscere gli attuali ostacoli per incrementare il riuso della risorsa idrica è rivolto a tutti: cittadini, aziende, autorità pubbliche, associazioni. Lo scopo per l'Europa è quello di riuscire a rispondere a problemi di carenza e siccità, riducendo il rischio di contaminazione da reflui e abbassando i costi di depurazione. Il riuso dell'acqua inoltre ha minori costi ambientali rispetto al trasporto da una regione all'altra, ma anche degli impianti di desalinizzazione.
I risultati confluiranno in una valutazione d'impatto su aspetti chiave del riuso dell'acqua, per gli usi agricoli, industriali e ricreativi, e su questa base verrà costruita una proposta legislativa.
La consultazione è ora disponibile a questo link: http://ec.europa.eu/environment/consultations/water_reuse_en.htm

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nel 2012 il volume complessivo di acqua prelevata per uso potabile è pari a 9,5 miliardi di metri cubi, con una crescita del 3,8% rispetto al dato censito nel 2008.

Il 30,6% dell'acqua prelevata esce dai trattamenti di potabilizzazione, per un totale annuo di 2,9 miliardi di metri cubi.

Il volume immesso nelle reti comunali di distribuzione dell'acqua potabile è pari a 8,4 miliardi di metri cubi, 385 litri al giorno per abitante. Il valore risulta superiore del 2,6% rispetto a quanto registrato nel 2008.

Il volume erogato agli utenti è di 5,2 miliardi di metri cubi, che corrisponde a un consumo giornaliero di acqua pari a 241 litri per abitante, 12 litri al giorno in meno rispetto all'ultimo dato censito nel 2008.

Nel complesso, le dispersioni delle reti comunali di distribuzione dell'acqua potabile ammontano a 3,1 miliardi di metri cubi. Pertanto il 37,4% dei volumi immessi in rete non raggiunge gli utenti finali. Si registra un peggioramento rispetto al 2008, quando le dispersioni di rete erano del 32,1%.

http://www.istat.it/it/archivio/acqua

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Con la Delibera n. 402 AEEGSII approva gli specifici schemi regolatori, recanti le predisposizioni tariffarie per gli anni 2014 e 2015, proposti dall’Autorità Idrica Toscana per i gestori Gaia S.p.A., G.E.A.L. S.p.A., Acque S.p.A., Publiacqua S.p.A., Nuove Acque S.p.A., A.S.A. Azienda Servizi Ambientali S.p.A. e Acquedotto del Fiora S.p.A.

http://www.autorita.energia.it/it/docs/14/402-14.htm

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Iren ha emesso un'obbligazione con durata settennale da 300 milioni di euro sul mercato Eurobond della Borsa irlandese. Le obbligazioni, che hanno un taglio unitario minimo di 100mila euro, sono state collocate al prezzo di emissione pari a 99,225%. Il tasso di rendimento lordo effettivo a scadenza è pari a 3,125%. Si tratta della prima emissione obbligazionaria in formato Public Placement per Iren spa, collocata sul mercato Eurobond. L’operazione è stata accolta con grande interesse da parte di investitori istituzionali italiani ed esteri, raccogliendo adesioni corrispondenti a 2,5 volte l’ammontare offerto.

http://www.parmaquotidiano.info/2014/07/03/iren-colloca-bond-da-300-milioni-richieste-per-750-milioni/

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’AEEGSI, conseguentemente a tre verifiche ispettive realizzate nel primo trimestre del 2014, ha avviato tre procedimenti sanzionatori e prescrittivi per violazioni in materia di servizio idrico integrato:

-         Delibera 380/2014/S/idr: nei confronti di G.O.R.I. S.p.A. gestore dell’Ambito Territoriale Ottimale n. 3 “Sarnese Vesuviano” della Regione Campania. http://www.autorita.energia.it/it/docs/14/380-14.htm;

-         Delibera 379/14/S/idr: nei confronti di Acqualatina S.p.A. gestore affidatario del Servizio Idrico Integrato dell’Ambito Territoriale Ottimale 4 Latina.http://www.autorita.energia.it/it/docs/14/379-14.htm;

-         Delibera 378/2014/S/idr nei confronti di Uniacque S.p.A. gestore affidatario del Servizio Idrico Integrato dell’Ambito Territoriale Ottimale di Bergamo.http://www.autorita.energia.it/it/docs/14/378-14.htm

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Con la Delibera 24 luglio 2014 374/2014/R/idr l’Autorità avvia un procedimento per la promozione dell'efficienza della produzione del servizio idrico integrato ovvero dei singoli servizi che lo compongono

http://www.autorita.energia.it/it/docs/14/374-14.htm

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’AEEGSI con delibera 24 luglio 2014 375/2014/R/idr ha approvato gli specifici schemi regolatori, recanti le predisposizioni tariffaria per gli anni 2014 e 2015, proposti dall'Ufficio d'Ambito della Provincia di Milano per i gestori CAP Holding S.p.A. e Brianzacque S.r.l.

http://www.autorita.energia.it/it/docs/14/375-14.htm

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Acea ha completato con successo il collocamento di un’emissione obbligazionaria per un importo complessivo di 600 milioni di euro della durata di 10 anni e tasso fisso, a valere sul programma Euro Medium Term Notes (EMTN) da 1,5 miliardi di Euro. Le obbligazioni, che hanno un taglio unitario minimo di 100.000 euro e scadono il 15 luglio 2024, pagano una cedola lorda annua pari al 2,625% e sono state collocate a un prezzo di emissione pari a 99,195%. Il tasso di rendimento lordo effettivo a scadenza è pari a 2,718%.

http://www.milanofinanza.it/news/acea-successo-per-il-bond-decennale-da-600-mln-201407081302549281